Non esercita il diritto di sciopero il portalettere che rifiuta di sostituire il collega assente.

 

In tema di astensione collettiva dal lavoro e con riferimento al caso in cui un accordo collettivo contenga una disposizione che obblighi il dipendente a sostituire, oltre la sua prestazione contrattuale già determinata, in quota parte oraria, un collega assente, remunerandolo con una quota di retribuzione inferiore alla maggiorazione per lavoro straordinario, la relativa astensione collettiva da tale prestazione non attiene al legittimo esercizio del diritto di sciopero, ma costituisce inadempimento parziale degli obblighi contrattuali, sicché sono legittime le sanzioni disciplinari irrogate dal datore di lavoro ai dipendenti che hanno rifiutato la prestazione aggiuntiva loro richiesta e il comportamento datoriale non è antisindacale.

 

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 1350/16; depositata il 26 gennaio)

Please reload

Post in evidenza

Contagio da COVID-19 e Infortunio Sul Lavoro.

31/03/2020

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square