Caos organizzativo, stress per la lavoratrice: niente mobbing.


Respinta definitivamente la richiesta di risarcimento avanzata nei confronti del Ministero della Giustizia. A presentarla la dipendente di una ‘casa circondariale’, lamentatasi per le precarie condizioni lavorative. Evidenti le carenze organizzative e gestionali della struttura, evidenti anche le ripercussioni sulla lavoratrice, ma non si può parlare di mobbing.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 2920/16; depositata il 15 febbraio)


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square