Rapinato il casellante, e lo stress lavorativo gli causa poi un infarto. Risarcimento dall’azienda


Quasi 18mila euro per l’uomo, vittima di un serio problema fisico arrivato a due mesi e mezzo dalla rapina subita al lavoro. Nesso evidente tra i due episodi. A finire sotto accusa è la società datrice di lavoro: riflettori puntati sulla sicurezza per gli addetti all’esazione del pedaggio.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 34/16; depositata il 5 gennaio)


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square